venerdì 26 luglio 2013

Creature ridicole, moderne, pericolosissime per le vostre campagne di ruolo

Etichette:



Avete bisogno di dare un tocco post-moderno alla vostra campagna ruolistica? Vi servono nuove creature che rappresentino i grandi ostacoli alla felicità dell'uomo del ventunesimo secolo?
Non disperate, oggi ve ne presenteremo alcuni che amerete odiare con tutto il vostro cuoricione ironico!

Haw-Kward


L'Haw-Kward è uno spirito incorporeo che abita gli interstizi dell'Imbarazzo Silente, uno dei sette piani metafisici del disagio sociale. Quando una situazione di convivenza ravvicinata e momentanea naufraga nell'impaccio, si apre un portale verso l'Imbarazzo Silente, attraverso il quale un Haw-Kward può esercitare il proprio potere.
L'Haw-Kward emana un'aura di compulsione che costringe le forme di vita al momento presenti dall'altra parte del portale a esprimersi solo attraverso frasi fatte e luoghi comuni. Finché rimangono sotto l'effetto dell'aura, non riusciranno a conversare d'altro che del tempo, della generale situazione politica, di comparazioni di prodotti equivalenti diffusamente apprezzati e di altri argomenti parimenti inutili e noiosi.
Tra i luoghi in cui più di frequente si aprono portali verso l'Imbarazzo Silente vi sono sono gli ascensori, le celebrazioni pubbliche, le lunghe file e, più in generale, ogni occasione di aggregazione involontaria.
Non è infrequente che a partire dalla prima ora di attesa in coda dietro a un Matusa-Lemme si apra un portale verso l'Imbarazzo Silente attraverso il quale un Haw-Kward attacca il party.

Matusa-Lemme


Questa tipologia di non morto non è particolarmente aggressiva e tende a non ingaggiare mai lo scontro fisico, tuttavia presenta delle problematiche di ostica risoluzione per gli avventurieri che avessero a incapparvi.
Il suo habitat naturale sono le gallerie più strette ed anguste di dungeon e catacombe, lungo le quali è solito spingere un malconcio e traballante carretto con una lentezza esasperante, fermandosi ogni pochi metri a raccogliere con meticolosa cura muschi, licheni e piccoli parassiti, che ripone nel carretto per cibarsene in seguito.
Tende a ignorare qualsiasi forma di vita complessa attorno a lui, limitandosi a procedere per la sua strada, ed è invulnerabile alla maggior parte delle forme di attacco, delle quali non si cura. Questo, unito al fatto che è impossibile superarlo nelle anguste gallerie che occupa, costringe gli avventurieri a impiegare intere ore e talvolta giorni per giungere al termine del cunicolo, in uno spazio atto al sorpasso. Qualora i più intraprendenti tentino di richiamare la sua attenzione per indurlo ad affrettarsi, il Matusa-Lemme si volta verso di loro e, ben fermo sul posto, si profonde in interminabili filippiche (due dadi quattro di ore) sulla maleducazione delle nuove generazioni e su quanto si stesse meglio un dado otto di secoli prima, dopodiché si volta e riprende la sua lenta cernita di vegetali e miceti infestanti, nuovamente ignaro delle presenze circostanti.
Può essere sconfitto soltanto in un regolare duello a bocce.

Golem Domestici


L'avventuriero è perennemente in viaggio alla ricerca di gloria, onore e bottino, quasi sempre dimentico o incurante della propria magione. Nelle rare occasioni in cui fa ritorno a casa, è assai probabile che trovi la propria dimora infestata da uno o più esemplari della temutissima famiglia dei Golem Domestici.
Essi sono costrutti senzienti, generati dall'eccessivo e incontrollato accumulo di una specifica forma di energia in un dato punto.
A seguire le tipologie più comuni di Golem Domestici.

Golem di Piatti Sporchi

Questo costrutto si genera di prevalenza nelle cucine, che elegge a sua dimora e presidio. Composto da stoviglie di ogni foggia e funzione, tenute assieme ed animate da una massa ributtante di sudiciume, è estremamente aggressivo e attacca chiunque invada la sua area di azione. Fortemente territoriale, non abbandona mai le cucine, in particolar modo i perimetri dei lavelli, ignorando qualsiasi cosa accada al di fuori di esse.
Attacca, sia in corpo a corpo che con lanci a distanza, con numerose armi contundenti e da taglio, quali coltelli di svariate fogge e misure, padelle e pentoloni, forchettoni, spiedi e piatti in ceramica.
Ha il potere speciale di emanare un'aura di fetore nauseante, che può infettare i bersagli con contaminazioni sovrannaturali nel caso il golem sia molto grosso e anziano.
Può essere sconfitto soltanto con l'uso di abbondante acqua e detersivi, o, più efficacemente, con il fuoco. Anche le armi contundenti dimostrano una certa efficacia, quantomeno nel tenerlo impegnato.

Golem di Panni Sporchi

Meno minaccioso del Golem di Piatti Sporchi, questo costrutto è tuttavia più insidioso, poiché non è territoriale e può annidarsi in ogni angolo della magione. Tende a generarsi in prossimità delle lavanderie o degli alloggi privati, ma una volta formatosi non è vincolato a un'area specifica della dimora.
I suoi attacchi sono portati di preferenza con fibbie di cinture lasciate nei pantaloni, bottoni pesanti, zip, e, nei casi più sfortunati, scarponi antinfortunistici.
Anche lui è dotato di un'aura di fetore nauseante, la cui intensità è proporzionale al volume di calzini e mutande usati che lo compongono.
È immune agli attacchi portati con armi contundenti, ma può essere sconfitto con abbondante acqua e detersivi e con il fuoco, al pari del Golem di Piatti Sporchi, e viene indebolito dalle armi da taglio.

Golem di Posta

Tende a formarsi ai piedi della porta d'ingresso principale del maniero, dalla montagnola di lettere recapitate durante l'assenza dell'eroe.
I suoi attacchi principali sono taglietti nella carne tra le dita, che causano poco danno ma provocano pesanti malus ad attacco e difesa a causa del fastidio prodotto.
Ha il potere speciale di dischiudere tre dadi sei di lettere di cui è composto ed esercitare così una compulsione alla lettura sull'eroe, che resterà assorto per molte ore.
Immune alla maggior parte degli attacchi fisici, è indebolito dalle armi da taglio. Si sconfigge facilmente con il fuoco.

Golem di Bollette

Questo golem è una sottocategoria del Golem di Posta, generato da un accumulo selettivo di bollette, fatture e altre richieste di pagamento. Presenta tutti i tratti fisici del Golem di Posta, ma si differenzia nel potere speciale: ha il potere di dischiudere tre dadi quattro di lettere di cui è composto e distruggere senza tiro salvezza due terzi del tesoro e dell'inventario dell'eroe per l'effetto di Pagamento e Pignoramento.


Petulanti Planari


I Petulanti Planari sono una famiglia di miceti complessi, antropomorfi e semisenzienti. Come il nome suggerisce, sono creature extraplanari, che vengono evocate sul piano materiale da una contingenza di richiamo specifica per ogni tipologia.
A seguire le tipologie di Petulanti Planari più comuni.

Petulante delle Rose

Dalla corporatura snella e minuta e dalla carnagione scura, è richiamato sul piano materiale ogni qual volta un umanoide di sesso maschile e un umanoide di sesso femminile entrino in prossimità fisica in un luogo pubblico. Il Petulante delle Rose si manifesta entro un'area di cento metri dal luogo dell'avvenimento, brandendo nutriti mazzi floreali e puntando inarrestabile verso i due umanoidi.
Incurante di quale sia il rapporto che intercorre tra i due, siano essi amanti, fratelli, nemici o sconosciuti, il Petulante insisterà con pertinacia nel convincere l'umanoide maschio all'acquisto floreale, per farne poi dono all'umanoide femmina.
Soltanto la volontà ferrea di un chierico anziano o di un maestro monaco potranno resistere all'attacco mentale del Petulante delle Rose.
Immuni a qualsiasi tentativo di persuasione, intimidazione o compulsione, i Petulanti delle Rose possono essere scacciati soltanto con la violenza fisica. Se si giunge allo scontro, rifiuteranno l'ingaggio, preferendo darsi alla fuga.

Petulante degli Ombrelli

Questa tipologia di Petulante Planare si manifesta principalmente nei centri abitati. Il Petulante degli Ombrelli viene evocato dalla caduta di due gocce di pioggia nello stesso metro quadro a meno di un minuto di distanza. Quando ciò avviene, comunemente l'intero centro abitato viene invaso dai Petulanti degli Ombrelli, che si manifestano uno ad ogni angolo della strada.
Sono solitamente di corporatura più robusta e carnagione più scura dei Petulanti delle Rose. Una volta manifestatisi permangono sul piano materiale per tutta la durata della pioggia più trenta minuti. Durante la permanenza cercheranno di convincere ogni umanoide che attraversi un'area di tre metri di raggio centrata su di loro ad acquistare un ombrello. Il loro attacco di compulsione è tuttavia più debole di quello dei Petulanti delle Rose, ed essendo stanziali non inseguono le prede.

Petulante dei Crocicchi

Il Petulante dei Crocicchi ha un aspetto indefinito, scarmigliato e poco curato. È evocato sul piano materiale dalla sosta, anche infinitesimale, dell'incerto viandante presso un crocevia, sia esso nel centro della capitale del regno o al più remoto angolo del mondo.
Distraendo il viandante con la scusa di chiedere una moneta, il Petulante dei Crocicchi getta, velocissimo, sozzi e untuosi liquami sulla carrozza, sulla splendente armatura, sui lustri stivali o sulla malcapitata cavalcatura stessa del viandante, asserendo di voler soltanto pulire.
Solo un'alta iniziativa può permettere di riprendere la via prima che il Petulante dei Crocicchi possa metter mano ai liquami. Se impossibilitati, si può tentare, sempre con grande sveltezza, di dare loro una moneta recitando l'incanto Parole di Potere: «No, grazie!», ma non è garantito che, presa la moneta, il Petulante Planare non metta mano ai liquami ugualmente.


Veri Elementali


I Veri Elementali sono esseri extraplanari che abitano il piano di Tabula Periodica. Nemici naturali degli Elementali, sono ancora poco conosciuti sul piano materiale, anche se i racconti che narrano di incontri con questi nuovi e strani esseri sono in aumento.
Gli studiosi sostengono che vi siano numerose tipologie di Veri Elemtali, e alcuni alchimisti, da molti ritenuti folli, che più si sono dedicati allo studio del piano di Tabula Periodica, sostengono che siano esattamente centodiciotto.
A seguire le tipologie di Veri Elementali finora incontrate sul piano materiale.

Elementale dell'Elio

Questa creatura vive normalmente allo stato gassoso. Non è aggressiva in modo violento, ma non risparmia i propri effetti a coloro che incontra. Non è chiaro se sia senziente o meno, ciò che è certo è che non conosce o non condivide le convenzioni sociali degli umanoidi del piano materiale.
Emana una nube esilarante che ha effetto ad area. Chi la inala è colto dall'effetto di Risata Incontenibile e la sua voce aumenta di svariati toni, dando adito a situazioni tanto comiche quanto imbarazzanti.
Alcuni studiosi, data l'affinità dell'Elementale dell'Elio con l'ilarità e con i cambi di tono, sostengono abbia un legame diretto con la disciplina della Musica Demenziale.

Elementale del Cloro

L'Elementale del Cloro è stato incontrato finora nel piano materiale soltanto in prossimità di grossi bacini di raccolta d'acqua costruiti artificialmente. Assai schivo e solitario, pare si occupi di tenere l'acqua al sicuro da morbi e contaminazioni, scoraggiando la balneazione con il suo attacco ad area che causa un diffuso arrossamento agli occhi.

Elementale dello Stagno

Argenteo e malleabile, questo elementale è famoso come spalla di molti elementali metallici, creature tanto unite negli scopi e nella filosofia da aver formato un'organizzazione vera e propria, chiamata Lega Metallica.
L'Elementale dello Stagno è innocuo e non è raro vederlo circondato da ninfee, canne, rane e paperelle.

Elementale del Calcio

Protettore della crescita sana dei giovani umanoidi, l'Elementale del Calcio è famoso per la sua saggezza, per il suo forte legame con la Terra e per il suo mecenatismo negli eventi ludici. Da quasi un secolo è l'organizzatore di un evento sportivo globale da lui stesso sponsorizzato, il campionato mondiale di Calcio, in cui uomini adulti toccano con i piedi una sfera, cercando inspiegabilmente di inserirla in una rete per levarla subito dopo.

Spargi il tuo Amore, condividi l'articolo

Post correlati

2 Response to Creature ridicole, moderne, pericolosissime per le vostre campagne di ruolo

carlos luciano moscheri
26 luglio 2013 16:58

Manca l'elementare dello stronzio :D

Lokeebot
26 luglio 2013 17:01

Sarebbe una bugia se ti dicessi non ci avevamo pensato davvero D:

Posta un commento